FAQ

  1. Il 5X 1000 non costa nulla. E’ vero?
    SI: il 5×1000 è una parte dell’IRPEF. Donare il 5×1000 non costa nulla. Se non scegli di destinare a nessuno il 5×1000, quella frazione di IRPEF verrà in ogni caso versata allo Stato Italiano.
  2. Dono già l’8×1000 perché donare anche il 5×1000?
    8×1000 e 5×1000 sono due azioni diverse. Puoi scegliere a chi devolvere l’8×1000 e allo stesso tempo destinare il 5×1000 a Vharese. L’uno è indipendente dall’altro.
  3. Voglio destinare il mio 5×1000 a Vharese come posso fare?
    Devi firmare nel riquadro dedicato alle ONLUS “Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale” e inserire il codice fiscale 02900120128 nello spazio sottostante.
  4. Cosa succede se non inserisco il codice fiscale?
    Se firmi soltanto e non inserisci il codice fiscale il tuo 5×1000 non verrà donato a Vharese ma verrà suddiviso in modo proporzionale a tutte le associazioni ONLUS:
    Per far sì che questo non accada ricorda di scrivere il codice fiscale di Vharese 02900120128
  5. Non presento dichiarazione dei redditi: come posso destinare il 5×1000?
    Puoi destinare il tuo 5×1000 anche senza presentare la tua dichiarazione dei redditi (UNICO o 730).
    Tutti i contribuenti che ricevono il CUD possono donare il 5×1000: basta recarsi presso un ufficio postale o un CAF e consegnare in modo completamente gratuito la scheda relativa alla destinazione del 5×1000 allegata al modello CUD. La scheda va compilata e consegnata in busta chiusa prima del termine di scadenza previsto per la dichiarazione dei redditi. Sulla busta vanno indicate le seguenti diciture:
    – scelta per la destinazione del 5×1000 dell’IRPEF
    – anno a cui fa riferimento la dichiarazione
    – codice fiscale personale, cognome e nome
  6. Quali sono le scadenze 2020 per la consegna della dichiarazione dei redditi?
    DECRETO CORONAVIRUS: LE SCADENZE DEL MODELLO 730 E IL 5X1000
    • Per effetto del Decreto Legge 2 Marzo 2020 n°9, la scadenza per la presentazione del Modello 730 precompilato e/o ordinario è il 30 settembre.
    • Il Modello Redditi (ex Unico) Persone Fisiche va presentato invece entro il 30 novembre 2020 se la presentazione viene effettuata per via telematica, direttamente dal contribuente ovvero se viene trasmessa da un intermediario abilitato alla trasmissione dei dati. Per coloro che presentano la dichiarazione ancora in forma cartacea presso gli uffici postali, devono farlo tra il 2 maggio e il 30 giugno 2020.
    • I contribuenti che non devono presentare la dichiarazione possono scegliere di destinare l’otto, il cinque e il due per mille dell’IRPEF utilizzando l’apposita scheda allegata allo schema di Certificazione Unica 2020 (CU) o al Modello REDDITI Persone Fisiche 2020.
    • L’invio telematico della Certificazione Unica (sia per redditi di lavoro dipendente che di lavoro autonomo) all’Agenzia delle Entrate slitta al 30 aprile 2020, e lo stesso termine è stato dato ai datori di lavoro per inviare la Certificazione Unica al dipendente e/o lavoratore autonomo.Il Modello 730 precompilato e il Modello Redditi (ex Unico) precompilato saranno disponibili dal 5 maggio 2020.
come fare?
scarica il promemoria

Condividi questa pagina sui social

RIMANI IN CONTATTO

rimani aggiornato sulle nostre iniziative

iscriviti alla newsletter

SOSTIENICI

Insieme facciamo la differenza

scopri come